+39 333 79 45 026 (09.00 – 13:00/14:00 – 18:00)

Vuoi diventare copywriter freelance? Lascia perdere, non fa per te

Diventare copywriter freelance non fa per te!

Eccone un altro che vuole fare il copywriter freelance… Se pensi di diventare ricco sdraiato su una poltrona a pancia all’aria, è meglio che non leggi

E venne il giorno in cui tutti si convinsero che fare il copywriter freelance fosse il nuovo sogno da un milione di dollari, il nuovo Eldorado pieno di tesori e ricchezze che aspettavano solo che i nuovi cacciatori d’oro ci mettessero le loro sporche mani sopra!

Ora che l’equivoco che non permetteva ai più di distinguere tra “copyrighter”, “copriwater” e “copywriter” si è risolto, siamo passati al livello successivo. Quello dell’inconsapevolezza scellerata e della ragione abbagliata dagli slogan sul guadagno facile, subito e per sempre.

Mi dispiace disilluderti, caro aspirante copywriter, ma il mondo sfarzoso che ha popolato finora i tuoi più sfrenati sogni di opulenza sta per svanire miseramente. E succederà tra circa 1.000 parole, più o meno. Te la senti di continuare?

Perché vuoi fare il copywriter freelance?

Ci scommetto quello che vuoi che ti sei messo in testa di fare il copywriter freelance perché:

  • Hai capito che il copywriting è un’abilità fondamentale da padroneggiare online e può cambiare le sorti di qualsiasi business;
  • Di conseguenza, se farai il copywriter, data l’enorme richiesta, diventerai milionario in poco tempo;
  • In più è una figata pazzesca, perché farai un sacco di soldi spaparanzato sulla poltrona di casa, con il PC sulla pancia, mentre ti mangi le patatine fritte;
  • Sarai freelance, che già di per sé fa figo e non avrai nessun capo a cui rendere conto del tuo operato: in pratica lavorerai sempre e solo come più ti pare e piace;
  • Hai letto nel primo corsettino che hai trovato gratis online che tanto conoscere per bene l’italiano non è necessario e quindi tutti possono diventare copywriter!

Vabbè, mi fermo qui, perché già mi viene da vomitare, ma ne ho lette e sentite ben altre di più stucchevoli che ti risparmio.

Ma che cosa fa un copywriter?

Magari sai già cosa fa un copywriter. Visto che vuoi diventarlo, spero almeno che tu lo sappia. Ma siccome nella vita non si sa mai, io te lo dico lo stesso, così non ci facciamo venire dubbi dopo.

Il copywriter è colui che scrive testi promozionali, tesi a catturare l’attenzione del lettore, mantenerla e condurlo verso il compimento dell’azione desiderata. Mi sembra una buona definizione, ma nel web ne troverai altre ugualmente valide. Andiamo avanti.

Nella pratica, il copywriter scrive lettere di vendita, articoli di blog, banner pubblicitari, pagine web e questo solo per limitarci al copywriting online, che in questo momento va per la maggiore. Ma un copywriter può anche lavorare offline e scrivere testi pubblicitari da pubblicare anche su altri mezzi di comunicazione.

Quello che un copywriter deve ESSERE prima ancora di diventare un copywriter, secondo un aspirante quasi-copywriter in erba

Ora che sappiamo di che cosa stiamo parlando, mi chiedo: “Sei davvero convinto che fare il copywriter freelance sia l’attività giusta per te?”

Per come la vedo io e per l’esperienza che sto maturando da quando ho iniziato a studiare la materia e a fare le prime esperienze nel copywriting, grosso modo dall’aprile del 2014, un aspirante copywriter deve essere molte cose contemporaneamente:

  • Un ottimo conoscitore della lingua italiana;
  • Una persona empatica e sensibile;
  • Curioso;
  • Pieno di interessi.

Un copywriter deve essere un ottimo conoscitore della lingua italiana

Questo non mi stancherò mai di ripeterlo. C’è gente scellerata là fuori che vuole farti credere che il copywriting sia per tutti e che non serva conoscere per bene la tua lingua. Niente di più falso, fuorviante, sbagliato e aberrante! Quella è gente che vuole solo spillarti i soldi del corso che vende, senza probabilmente aver mai lavorato davvero come copywriter. Da’ retta a zio Andrea, non ti fidare mai di certa marmaglia. E ragiona con la tua testa, come sempre e in ogni occasione dovresti fare.

Se vuoi usare le parole della lingua italiana per convincere i tuoi lettori a leggerti e a fare quello che tu dici loro, come fai a farlo se non sai scrivere bene? Se scrivi “pultroppo” invece di “purtroppo” (e mi sale l’odio…), se scrivi “qual’cosa” anziché “qualcosa” (ti giuro che conosco gente che scrive così) o se scrivi “ciao Giangy, qnd andiamo al cnm a vdr quel film ke è una figata pazzesca, aoh, bella zio, minchia bordello!”, beh, penso che dovresti solo disintossicarti dalla roba pesante che ti fai, lo dico per te.

Un copywriter deve essere una persona empatica e sensibile

Saper scrivere non è da tutti e non tutti sanno farlo, ma comunque non basta di certo. Devi saper capire che cosa vuole il tuo lettore, che cosa lo tormenta e che cosa potrà aiutarlo. Certo, questo lo fai anche attraverso le indagini di mercato, ma se non sei empatico e sensibile, non potrai mai creare quel vortice di emozioni che lo trascinerà senza speranza all’interno della tua scrittura senza più possibilità di uscirne. Finché non farà ciò che vorrai.

Ma la sensibilità sta anche nella tua capacità di sentire gli stimoli che provengono dall’esterno e tradurli in parole. E sta nel sentire le parole che leggi e quelle che scrivi.

Un copywriter deve essere curioso

E qui tagliamo via un buon 90% di aspiranti copywriter. Se sei uno che sta lì dietro al PC con lo sguardo da triglia lessa, hai perso prima di cominciare. Devi essere curioso, perché come copywriter ti capiterà di scrivere su qualsiasi argomento e per qualsiasi tipo di cliente. Scriverai su argomenti che ora non conosci per niente e che dovrai padroneggiare in meno di 2 giorni, altrimenti farai tardi con la pubblicazione dell’articolo.

Potresti anche scegliere di scrivere solo ciò che sai, ma secondo me non è la strada migliore, sia perché per migliorarti devi sempre uscire dalla zona in cui ti senti al sicuro sia perché ti precludi interessanti opportunità. Inoltre perderesti tante occasioni per crescere e ampliare le tue conoscenze. Al di là del lavoro, la curiosità nella vita ti farà stare sempre un passo avanti a tutti gli altri e, soprattutto, ti spingerà a diventare migliore di quello che sei oggi.

Un copywriter deve essere pieno di interessi

Ti voglio fare il mio esempio. Oltre ad essere da sempre uno molto più bravo ad esprimersi scrivendo che parlando, ho sempre avuto molti interessi in vari campi, che nel corso degli anni, seppur in maniera intermittente, ho coltivato e approfondito.

In particolare, mi hanno sempre affascinato la psicologia, per arrivare a comprendere i meandri della mente umana, compresa la mia; la crescita personale, per migliorare prima di tutto la mia persona e superare i limiti che riconoscevo di avere; la crescita finanziaria, perché fare lo schiavo non mi è mai piaciuto; la spiritualità, perché quello che ci hanno insegnato, per me, non è la verità e c’è qualcosa di più profondo e pieno di senso là fuori.

Trovo che il copywriting abbracci tutti questi campi:

  • La psicologia, perché devi sapere come ragionano le persone per avvicinarti a loro, trascinarle verso di te e aiutarle a risolvere i propri problemi;
  • La crescita personale, perché per diventare un bravo copywriter e creatore di business online, devi farti il mazzo e studiare come un somaro;
  • La crescita finanziaria perché è vero che se ottieni un grande successo nel copywriting diventi ricco (ma devi lavorare tanto);
  • La spiritualità, perché la scrittura è l’espressione della tua anima più profonda e se questo non è spirituale, non so cos’altro possa esserlo.

Prima di diventare copywriter freelance, fatti una bella esperienza sul campo

L’ultima cosa che voglio dirti è di non studiare e basta, ma di buttarti e iniziare a lavorare. Perché altrimenti l’insicurezza e il senso di inadeguatezza ti bloccheranno sempre e non farai mai un passo verso il tuo sogno. Ma non diventare subito freelance, per me sarebbe un errore, anche se è comunque meglio rispetto al non fare nulla.

Fare il freelance richiede già una bella dose di autodisciplina, sacrificio e abnegazione da parte tua, cose difficilmente governabili se ti butti a fare il freelance da un giorno all’altro. Cerca invece di lavorare collaborando con un’agenzia web o di comunicazione, perché lì ti sapranno guidare, formarti e darti le giuste indicazioni per muovere i tuoi primi passi all’interno di questo affascinante mondo.

Anche tu sei uno di quelli che pensa che fare il copywriter freelance sia una passeggiata lastricata d’oro? Quali sono le tue esperienze sul campo e cosa pensi che debba avere un aspirante copywriter per sfondare in questo settore? Scrivimelo nei commenti, sarà interessante leggere le tue opinioni.

Buona scrittura,

Andrea

P.S.: Vuoi diventare uno scrittore di ebook di successo? Nicolò Corrente t’insegna tutto ciò che ti serve per riuscirci in questo straordinario Corso Gratuito in 5 lezioni. Scaricalo subito!

Diventa uno scrittore di successo in 5 lezioni GRATIS via mail!! Fai tuo il best seller piú scaricato del 2015, semplice, veloce e tremendamente efficace

Chiudi questa finestra
  • Come creare un ebook, quale strumenti usare e la forma giusta da utilizzare per renderlo scorrevole e piacevole alla lettura.
  • Cos’è una Nicchia di Mercato, perchè scrivere partendo dalle tue passioni e conoscenze.
  • Scopri la scrittura persuasiva, il potere delle domande e il potere della scrittura ipnotica
  • Come pubblicizzare e vendere la tua opera, ricavandone guadagni oltre la tua immaginazione.
  • Conoscerai infine un esemplare caso storia, di una persona “normale” che ha deciso di salire a bordo della nostra navicella e che si è visto “travolto” da quello che chiamo “lo tsunami del successo”.